RIFORMARE SUBITO IL PROCESSO DEL LAVORO: UN PO' MENO ORALE E SENTENZA IN 15 GIORNI

30 luglio 2020

Generico ,

RIFORMARE SUBITO IL PROCESSO DEL LAVORO: UN PO' MENO ORALE E SENTENZA IN 15 GIORNI

Il professor Raffaele De Luca Tamajo, presidente del Comitato scientifico di Agi, intervitato dal quotidiano il Riformista, teme l'ingolfamento della giustizia del lavoro, dopo mesi di paralisi e la probabile crisi economica, con relativo contenzioso. Tempi insostenibili per l'economia e per le imprese. E si augura che la pandemia sia almeno l'occasione per una riforma urgente che concentri il processo del lavoro in due, massimo tre udienze, con la fissazione della prima udienza a non oltre otto mesi dal ricorso. Ma si dovrebbe sacrificare almeno in parte l'oralità, attraverso lo scambio di memorie e note tra le parti.

torna all'inizio del contenuto